Automat-iva è un prodotto flessibile e riconfigurabile, adattabile a tutti i gestionali di vecchia e di nuova concezione. E' molto semplice applicare il programma al controllo delle partite iva del vostro gestionale, dovrete seguire solo 4 passi:

1. COSA SERVE PER INTERFACCIARE AUTOMATIVA CON I VOSTRI DATI
2. individuazione della migliore sorgente di partite iva da controllare
3. configurazione rapida di Automat-iva per interpretare i tracciati esportati dal vostro gestionale
4. lancio della fase di controllo
5. stampa e verifica dei report di controllo

COSA SERVE PER INTERFACCIARE AUTOMATIVA CON I VOSTRI DATI

NOVITA' 2007 - NUOVA VERSIONE 1.1
La nuova Versione 1.1 di Automat-iva introduce una importante novità; è già preconfigurata per la lettura del file SCAMBI.CEE (sia esso generato dal software INTR@WEB che dal Vostro gestionale) contenente gli elenchi Intrastat e che viene utilizzato per il controllo formale e per la preparazione all'invio telematico di quest'ultimi nell'applicazione INTR@WEB fornita dall'Agenzia delleDogane.

in aggiunta/alternativa rimangono valide le seguenti istruzioni:
Automat-Iva legge semplici files di testo (formato .txt).
l'interfacciamento con i Vostri dati e' sempre possibile qualora abbiate la possibilità di generare file di testo "A LARGHEZZA FISSA" (VEDI ESEMPIO) ed in particolare se il Vostro gestionale stampa utilizzando le normali stampanti di Windows sarà sufficiente installarne una che scrive su file anzichè su carta (vedi sez.FAQ - Q3 Come installare una stampante su File); se è possible accedere ai dati tramite database (Es: Access) allora seguite la procedura descritta nella sez.FAQ -Q2, in alternativa a tutto cio' dovrete semplicemente chiedere alla Vostra softwarehouse di creare una semplice procedura che interpreta i tracciati delle stampe e gli converte, appunto, in files di testo (.txt) a "Larghezza fissa".
Siamo a Vostra completa disposizione per ogni chiarimento in merito
a quanto sopra riportato rivolgendoVi al nostro servizio assistenza clienti.

Individuazione della migliore sorgente di partite iva da controllare
C
ome detto nella sezione precedente Automat-Iva analizza file di testo (.txt) generati dal vostro gestionale contenenti le partite iva da verificare. E' possibile utilizzare files derivanti da stampe di anagrafici, stampe dei libri iva,stampe dei modelli Intrastat, stampe di allegati clienti/fornitori o comunque qualsiasi altra stampa che contenga l'elenco degli identificativi iva che avete necessità di verificare. (SUGGERIMENTO - nella la scelta della miglior stampa da utilizzare tenete presente che il nostro programma puo' memorizzare oltre al numero di partita iva anche il nome e il codice anagrafico del Vs cliente/fornitore, cio' risulta evidentemente importante al fine di individuare immediatamente chi e' il nominativo dell'eventuale p.iva errata. Vi consigiamo pertanto di scegliere una stampa che fornisca almeno uno di questi due dati-)

Configurazione rapida di Automat-iva per interpretare i tracciati generati dal vostro gestionale
U
na semplicissima fase di configurazione da eseguire una-tantum (vedi sez. FAQ - Q4) permette di creare profili multipli di controllo. Pochi minuti e sarete in grado di lanciare verifiche su elenchi diversi generati dal gestionale. Non c'e' limite al numero di configurazioni che potrete generare.
Una volta avviata una "Nuova Configurazione" attraverso il menu Configura > Nuova configurazione Vi verrà chiesto di trovare ed aprire il file contenente le partite iva (che avete creato e salvato durante la fase precedente), di selezionare la posizione delle stesse e, se presenti, di selezionare altri dati come il nome del soggetto iva e dell'eventuale codice anagrafico interno. Una procedura grafica vi guiderà passo passo ed in modo intuitivo alla configurazione dei tracciati.(per maggiori informazioni vedi sez FAQ - Q4 - Q5 - Q6 )

Qualora al termine della procedura sopradescritta non siate soddisfatti dei risultati ottenuti, potete azzerarla attraverso il menu Configura > Gestisci configurazioni e iniziare da capo.

     

Lancio della fase di controllo
Una volta terminata la fase precedente dovrete soltanto cliccare sul tasto "Controlla", si aprirà un menu' contenente tutte le configurazioni da Voi elaborate, scegliete quella desiderata ed in pochi minuti Automat-iva verificherà centinaia di partite iva.

L'interfaccia del programma permette di dimensionare e spostare le varie colonne per una perfetta lettura dei dati

Al termine dell'elaborazione qualora vi siano delle partite iva che non e' stato possibile controllare (- nella colonna ESITO viene riportata la dicitura "Servizio al momento non disponibile") a causa del fatto che in quel momento quel paese membro non fornisce i dati relativi, Automativa chiede se si vuole riprovare ad effettuare la verifica. (SUGGERIMENTO - in base alla nostra esperienza Vi consigliamo di rispondere NO, prendere visione di quelle correttamente verificate, e riprovare in un secondo momento )

Stampa e verifica dei report di controllo

T
ramite il pulsante "Stampa Rapporto" potete accedere al menu che fornisce una serie di report dettagliati che potete visualizzare e/o stampare per tenere in archivio al fine di documentare le verifiche eseguite.
 
IMPORTANTE - al fine di visualizzare e stampare correttamente i Reports raccomandiamo di impostare come predefinita una qualsiasi stampante Laser o Inkjet.

Le altre funzionalità di Automat-iva
Cliccando sul pulsante "Controlla su Internet" potete accedere direttamente alla pagina di controllo dell'Agenzia Entrate se desiderate effettuare una verifica manuale.

Il menu "Reset" Vi permette di azzerare la procedura di verifica in corso per poterne iniziare una nuova.

Il menu "Informazioni" Vi permette di vedere la versione di Automat-iva attualmente istallata e di accedere direttamente a questo sito.

 

Per qualsiasi dubbio o domanda contattate il nostro servizio assistenza clienti.

 


AUTOMAT-IVA è un prodotto PROGETTO SINERGIA - 2006